Mercoledi, 29 settembre 2021

TaxEdu, le tasse costruiscono il mio futuro




TaxEdu è un progetto pilota dell'Unione europea. Il suo obiettivo è quello di formare i giovani cittadini europei sulle tasse e su come queste incidono sulla loro vita.

Il portale contiene informazioni adatte a tre fasce di età:

  • Bambini: una spiegazione di cosa sono le tasse e i vantaggi derivanti dal pagamento delle stesse nella vita di tutti i giorni. La sezione presenta le tasse in modo simpatico per renderne divertente l'apprendimento. Il linguaggio usato è semplice e comprensibile.

  • Adolescenti: una spiegazione di cosa sono le tasse e i vantaggi che ne derivano nella vita di tutti i giorni. Questa sezione include maggiori dettagli rispetto a quella rivolta ai bambini, nonché esempi concreti che fanno riferimento agli interessi degli adolescenti (scaricare musica, acquisti online, ecc.).

  • Giovani: informazioni relative a questa fase particolare della vita, in cui i giovani passano alla vita adulta (devono pagare le tasse quando iniziano l'università, avviano un'impresa, lavorano in un altro Paese, ecc.).

Le informazioni sono fornite tramite giochi, materiali in e-learning e clip di micro-learning, affinché i giovani europei possano imparare, in modo divertente e coinvolgente, cosa sono le tasse, nelle loro diverse forme, e i vari aspetti a esse correlati (frode fiscale, evasione fiscale, ecc.).

L'angolo degli insegnanti mette a disposizione materiali formativi di vario genere e fornisce suggerimenti sull'insegnamento delle tasse e sui vantaggi che derivano dal trattare questa materia a scuola.

Gli obiettivi del portale web TAXEDU sono:

  • contribuire alla formazione sulle tematiche fiscali dei giovani cittadini europei;

  • ridurre l'evasione fiscale e la frode fiscale in Europa, tramite una migliore informazione e formazione in questo campo;

  • fornire informazioni ai cittadini europei sui servizi che sono resi possibili grazie alle imposte (istruzione, sanità, ecc.).

Il progetto è stato condotto dal Parlamento europeo e dalla Commissione europea (Direzione generale della Fiscalità e dell’Unione doganale), con la partecipazione delle amministrazioni fiscali nazionali. Cosa più importante è che, durante la realizzazione di questo sito, sono stati consultati giovani europei, che hanno fornito commenti sul contenuto didattico.