Giovedi, 27 febbraio 2020

Sotto l'albero solo giocattoli sicuri




Giocattoli e Natale: binomio sicuro! Ma i giochi che vengono acquistati possono non essere per niente sicuri, come dimostra il recente caso di oltre 170 milioni di braccialetti giocattolo sequestrati perché tossici.

Il mercato nero dei giocattoli è in crescita e in commercio si trova di tutto: spesso si tratta di merce prodotta in paesi asiatici, prevalentemente in Cina, in spregio di tutte le leggi in materia di sicurezza, sia dei lavoratori che dei bambini a cui il gioco è destinato. Se vi capita di vedere in giro dei balocchi di questo tipo non mancate di denunciarne la presenza!

La legge fondamentale sulla materia è la direttiva n. 48/2009 dell’Unione Europea, con rigide norme che tutti i costruttori e rivenditori di giocattoli sono tenuti ad osservare, sia al momento della produzione che della messa in commercio.

Sulle confezioni dei giocattoli devono essere presenti il marchio CE, il nome e l’indirizzo del fabbricante e dell’importatore del giocattolo, la fascia di età a cui il gioco è indirizzato eistruzioni in italiano, ben comprensibili.

Ecco un piccolo decalogo per l’acquisto
 
Un primo consiglio è quello di ricorrere a giocattoli con più componenti naturali possibile, dai giochi in legno a quelli in cotone biologico. Così si evitano tutti i pericoli possibili e si dà anche una mano all’ambiente.

In ogni caso andate sempre in negozi autorizzati, e se invece preferite comprare on linerivolgetevi a indirizzi web di provata attendibilità.

In questo momento di crisi tutti stiamo attenti al risparmio ma comunque diffidate dalle offerte stracciate, il prezzo troppo basso spesso è un segnale che il prodotto è contraffatto o realizzato con materie prime non garantite controllate.

Quanto ai marchi, abbiamo detto che quello CE è obbligatorio, ma ci sono anche quelli "Giocattoli Sicuri" o “IMQ”, dell’Istituto per il marchio di qualità per i prodotti elettrici, che danno più garanzie, perché indicano che i giocattoli sono stati sottoposti a test di sicurezza.

Poi ci sono le regole del buon senso: per esempio, per neonati e bambini piccoli sono d’obbligo giocattoli formati da un solo pezzo, quindi non smontabili. Evitate oggetti alimentati con presa elettrica e preferite quelli a batteria.

I consigli dell'UNC (Unione Nazionale Consumatori)

La campagna "Regalo sicuro" di ADOC