Mercoledi, 29 settembre 2021

Risparmio energetico, i consigli di Selectra per ridurre i consumi del frigorifero




Tra temperature elevate, vacanze e ferie, i consumi casalinghi possono variare molto e in questo contesto, proprio per evitare sprechi inutili, è fondamentale gestire con molta attenzione gli elettrodomestici. Ad esempio il frigorifero, rimanendo acceso 24h su 24h, è uno degli elettrodomestici che incide maggiormente sui consumi estivi e a cui bisognerebbe prestare maggiore attenzione.

Tuttavia, secondo quanto rivela un’indagine condotta da Selectra, il 17% degli intervistati afferma di non sbrinare mai né il frigorifero né il freezer e il 49% non ha compiuto questa operazione prima della partenza per le vacanze estive.

In particolare, il 26% ammette di non conoscere l’importanza di questo tipo di manutenzione, che invece può aiutare a ridurre costi in bolletta e consumi energetici. Solo un italiano su 3, svela Selectra, si prende cura del proprio frigorifero, sbrinandolo almeno due volte l’anno.

I consigli per gestire al meglio il frigorifero

Grazie a piccoli accorgimenti e ad una manutenzione costante, è possibile non solo ridurre notevolmente i consumi del frigo in estate, ma anche migliorare la conservazione dei cibi.

Selectra ha stilato, dunque, un vademecum con 7 consigli per gestire al meglio il proprio frigorifero, in estate ma anche durante il resto dell’anno, per evitare brutte sorprese in bolletta e allo stesso tempo rispettare il pianeta.

1 – Aprire il meno possibile – Il frigorifero e il congelatore sono elettrodomestici sempre in funzione, ma dovrebbero essere aperti solo quando strettamente necessario per evitare la dispersione del freddo e l’aumento della temperatura interna. Per lo stesso motivo, è bene prelevare o inserire cibi all’interno del frigorifero in maniera rapida. Per velocizzare l’operazione è sufficiente abituarsi a tenerli in ordine, magari sempre negli stessi scomparti.

2 – Non sovraccaricare il frigorifero – Un importante accorgimento da mettere in atto è quello di non riempire eccessivamente il frigorifero, poiché può impedire la diffusione omogenea del freddo, compromettendo tra l’altro la conservazione dei cibi. Viceversa, qualora il frigo fosse vuoto, si consiglia di mettervi all’interno delle bottiglie di acqua, così da mantenere costante la temperatura interna.

3 – Come disporre gli alimenti – In generale, è bene lasciare un po’ di spazio a ridosso delle pareti interne per favorire la circolazione dell’aria e posizionare gli alimenti secondo le loro esigenze di conservazione. Selectra ricorda che la zona più fredda del frigorifero è quella in basso, sopra i cassetti della verdura, dove è consigliabile conservare cibi che deperiscono più velocemente come carne e pesce, mentre man mano che si sale anche la temperatura aumenta. Inoltre, è bene mantenere i cibi sempre staccati dalla parete di fondo, trattandosi di una zona umida e fredda dove si possono formare goccioline di brina e acqua.