Mercoledi, 29 settembre 2021

OKkio alla Salute, gli stili di vita dei bambini toscani prima della pandemia




Pubblicato il Report 2019 nell’ambito del sistema di sorveglianza nazionale sugli stili di vita dei bambini prima della pandemia.

I dati raccolti nel 2019, prima che anche in Italia prendesse campo l’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19, evidenziano che solo il 2,4% dei bambini ha svolto un livello di attività fisica raccomandato per la sua età, anche per ragioni legate al recarsi a scuola con mezzi motorizzati, giocare poco all’aperto e non fare sufficienti attività sportive strutturate. Per quanto riguarda l’inattività fisica, rispetto alle ultime due sorveglianze degli anni precedenti in cui si era assistito ad un decremento importante, nel 2019 il numero dei bambini definiti fisicamente non attivi è quasi raddoppiato, anche se i valori toscani sono sempre leggermente migliori della media nazionale.

Stando ai dati documentati nell’ultima edizione del Report, emerge che nel 2019 in Toscana i bambini hanno trascorso molto tempo in attività sedentarie, principalmente davanti agli schermi. Queste attività sedentarie sono state anche favorite dal fatto che il 40% dei bambini dispone di un televisore in camera propria. Tutti questi fattori hanno fatto sì che solo poco più della metà dei bambini di fatto abbia ottemperato alle raccomandazioni sul tempo da dedicare alla televisione o ai videogiochi/tablet/cellulare (meno di 2 ore al giorno di TV o videogiochi/tablet/cellulare). Rispetto alle precedenti rilevazioni non ci sono variazioni statisticamente significative e le percentuali sono inferiori a quelle nazionali.

Il progetto

"OKkio alla Salute" è un sistema di sorveglianza nazionale promosso e finanziato dal Ministero della Salute/CCM e coordinato dal CNaPPS - Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con tutte le Regioni e il Ministero dell’Istruzione. Raccoglie informazioni sugli stili di vita dei bambini delle classi terze della scuola primaria, sul loro stato ponderale e sulle iniziative scolastiche, che riguardano la nutrizione e il movimento.

Dall’anno della sua istituzione, OKkio alla Salute ha realizzato sei raccolte dati (2008, 2010, 2012, 2014, 2016 e l’ultima nel 2019) che sono anche parte integrante dell’iniziativa della Regione Europea dell’Oms – Childhood obesity surveillance initiative (Cosi). A livello nazionale nel 2019 hanno partecipato 2.735 classi, 47.543 bambini e 50.502 genitori. La prossima rilevazione è prevista per il 2022.