Lunedi, 13 luglio 2020

Mangiare in Maremma: come quando quanto e perchè. Gli usi civici di Sticciano




Questo lavoro nasce dalla naturale curiosità dei ragazzi che, quando viene adeguatamente stimolata, porta a scoperte e prese di consapevolezza dall'inestimabile valore formativo.
Ogni giorno appaghiamo il nostro bisogno di nutrirci mangiando. Chiederci che cosa, come, quanto, dove, quando e perché ci ha aiutato a comprendere la nostra cultura e la nostra identità.
La presenza degli Usi Civici influenza molto le scelte e abitudini alimentari degli Sticcianesi, probabilmente senza che se ne rendano veramente conto e dando per scontata una realtà la cui natura è invece molto particolare...
Costruire conoscenze e percorrere il cammino di formazione a partire dalla piccola realtà in cui siamo immersi e dalla consapevolezza delle piccole cose che ci circondano è uno dei pilastri fondamentali dell'offerta formativa della nostra scuola, la cui finalità è quella di costruire in verticale un sapere sempre aggiornato, rispondente ai reali bisogni e in decostruzione e ricostruzione continua.
In linea con le nostre finalità formative sono stati svolti dei progetti con l'obiettivo di rendere consapevoli i ragazzi del cibo che mangiamo e dei prodotti che hanno a disposizione per poter effettuare delle scelte responsabili e consapevoli.
I contenuti dei lavori hanno assunto le vesti di fumetti, disegni, poesie, canzoni e videopresentazioni che hanno coinvolto attivamente tutti gli alunni nel montaggio e nella ricerca delle informazioni,
Come hanno scritto i bambini stessi:
 
Le fonti storiche che abbiamo studiato
per diverso tempo ci hanno impegnato
ricordarenomi e fatti ci ha fatto diventare tutti matti!
Ripetere la storia era proprio una gran noia
a qualcuno però è venuta un'idea geniale, nienter affatto male!
con i disegni ed i fumetti siamo riusciti a fare lavori perfetti
la storia di sticciano abbiamo riscritto
e dalla felicità
con un dito abbiamo toccato il soffitto!

(Classe quarta, scuola primaria di Sticciano)
 
Il Lavoro èstato svolto dagli alunni di quarta:
Boncioli Gioele
Cherubini Alice
Cherubini Marta
Ciacci DiegoCipriani Arianna
Farinelli Sofia
Piatto Mattia
Piatto Simone
Prestipino Lapo
Valori Carlotta
 
e dagli alunni di quinta:
Barison Desiree
Benvenuti Alex
Bigliazzi Alice
Campanale Matteo
Lagi Mattia
Minucci Irene
Nelli Tommaso
della scuola primaria di Sticciano dell'Istituto Comprensivo Leopoldo di Lorena di Roccastrada, con le docenti Antonella Aderucci, Tatiana Ranaldi e Caterina Mattoccia.

INSERISCI LA REGIONE: 

 

Sei in