Mercoledi, 22 novembre 2017

L'iniziativa Centomila Orti in Toscana




Diversamente dal passato tale interesse si manifesta anche nelle giovani generazioni, complice anche la difficoltà di trovare un lavoro stabile, che manifestano sempre più la voglia di un recupero delle tradizioni, seppur limitatamente ai piccoli spazi disponibili in aree urbane, connesse con la soddisfazione di auto-prodursi una parte del cibo. Al contempo permane nelle persone più anziane, in pensione dal lavoro ma ancora attive fisicamente, la voglia di mettersi in gioco e confrontarsi con amici e parenti; nelle persone con difficoltà economiche la possibilità di un autosostentamento; nelle persone con difficoltà fisiche una possibile terapia; negli immigrati un sistema di inserimento nella nostra Società.

L'orto urbano non deve essere quindi essere considerato solo un pezzo di terra da coltivare; è molto di più. E' un'area di aggregazione, di scambio sociale ed intergenerazionale, di didattica ambientale e di crescita culturale… E' un punto di incontro fra persone differenti che possono mettere in gioco le proprie conoscenze e le proprie esperienze, dove passare il tempo e dove crescere in modo sano.

Inoltre la realizzazione di aree ad orto urbano permette il recupero di aree verdi troppo spesso lasciate al degrado; rappresentano quindi un'importante opportunità per i Comuni per restituire un senso di ordine ad un territorio aperto, talvolta lasciato in stato di abbandono, grazie alla pulizia generale delle aree ed ai lavori di riqualificazione a cui seguono le attività di gestione nel tempo.

Alla luce di tali considerazioni e delle importanti esperienze già in essere sul nostro territorio Toscano l'Amministrazione regionale ha deciso di intervenire, attraverso questa iniziativa, per la diffusione degli orti urbani su una scala ancora più vasta, con la definizione di regole certe e trasversali sull'intero territorio regionale e coadiuvando i Comuni, che sono i soggetti deputati alla gestione di tale aree, alla realizzazione degli interventi strutturali necessari alla completa funzionalità di questi luoghi.

L'iniziativa "Centomila orti in Toscana" è stata così approvata nel Programma di Governo per la Decima Legislatura ed è lo strumento con cui l'Amministrazione regionale promuove la realizzazione di nuovi orti ed il recupero di quelli già esistenti, trasformandone completamento il concetto e la visione.

Il progetto "Centomila orti in Toscana" si inserisce nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.