Mercoledi, 22 novembre 2017

La Toscana dei Consumatori 2016. Il 7 e l'8 dicembre a Firenze




Anche quest’anno ritorna ‘Toscana dei consumatori’. La manifestazione si terrà a Firenze, all’Ippodromo delle Cascine nel viale del Visarno il 7 e 8 dicembre. L’ingresso è gratuito con orario di apertura 9,00-17,00. L’iniziativa è promossa e realizzata dal Centro Tecnico per il Consumo (CTC) e dalle Associazioni dei consumatori (Associazioni) della Toscana, con le reti di interesse comune in qualità di partner,  e si svolge nell’ambito del programma generale di intervento della Regione Toscana con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e il contributo della Camera di Commercio di Firenze. Essa è patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, da Città Metropolitana e dal Comune di Firenze, dal MIUR-Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana ed è svolta in collaborazione con il Quartiere 1 e il Quartiere 4, ed il patrocinio del CONI Comitato Regionale Toscano per le manifestazioni di competenza.

Quest’anno la manifestazione è realizzata con nuove modalità e con una visione di lungo respiro: le associazioni dei consumatori hanno coinvolto, in particolare, il mondo delle piccole e medie imprese, con lo scopo di iniziare a costruire ‘alleanze di filiera’ per renderle sempre più trasparenti ai cittadini. Sono già una cinquantina le aziende che, in poco tempo, hanno aderito all’appello lanciato dalle associazioni dei consumatori e lo stanno facendo mettendo in piedi una manifestazione fieristica ed altre iniziative  all’insegna della sostenibilità, che la rappresentanza dei consumatori ha voluto chiamare la  FIERA DELLA TRASPARENZA.

E’ infatti sempre più sentita dai cittadini l’esigenza di conoscere i processi produttivi e capire meglio quello che l’etichetta non dice, soprattutto se il consumatore si trova di fronte a prodotti provenienti da filiere globali. E’ proprio per questo motivo che le Associazioni dei consumatori della Toscana, per recepire questa istanza, hanno lavorato, per promuovere reti di soggetti appartenenti a varie realtà anche non toscane (istituzioni, scuola, università e ricerca scientifica, startup innovative promosse da giovani imprenditori e imprenditrici, altre associazioni e cooperative locali, regionali e nazionali, ma anche organizzazioni non governative che operano in campo internazionale…) che, nel rispetto delle specificità locali,  abbiano interesse a costruire ‘alleanze strategiche’ con aziende che producono beni e servizi e che in un’ottica diresponsabilità  sociale condivisa’, assumono la  sostenibilità  come valore di impresa e indicatore essenziale  di  innovazione, riconoscibile dal consumatore rispetto ai criteri di trasparenza, tracciabilità, legalità, sicurezza, eticità, rispetto dei diritti umani.

La proposta delle Associazioni, sta andando, almeno in questa fase, oltre le aspettative e sono oltre cinquanta i soggetti che a vario titolo contribuiscono a realizzare la manifestazione e altrettante sono le piccole e medie imprese  locali (anche di altre regioni) che, con l’impegno delle rispettive associazioni di categoria ed insieme alla Camera di Commercio di Firenze, hanno recepito il messaggio lanciato dai consumatori i quali intendono, insieme ai partner,  co-promuovere un processo culturale che offra al cittadino, gli strumenti per orientarsi verso prodotti e servizi di qualità che valorizzino le economie locali nell’attuale era ‘globale’.  E’ per questo che l’approccio alle tematiche trattate, prevede anche il coinvolgimento del mondo della scuola, ma anche quello di startup di giovani che con lungimiranza e tenacia portano avanti progetti e buone pratiche sostenibili.

La Toscana dei consumatori torna a Firenze il 7 e 8 dicembre prossimi alle Cascine (Toscana-notizie)