Lunedi, 26 ottobre 2020

IF2020, sguardo sul futuro e sulla Rete dopo la pandemia: dall’8 all'11 ottobre a Pisa




Si parlerà di epidemiologia computazionale, ovvero di matematica, informatica e big data prestati alla medicina per predire la diffusione della malattie, un tema quantomai di attualità. Ci sarà spazio per l’etica delle tecnologie, il diritto nella Rete, le nuove frontiere dell’intelligenza artificiale ma anche per lo smart working. La Regione Toscana presenterà due progetti europei sulla diffusione dell’utilizzo dei dati per gestire territorio e turismo. E poi mostre ed installazioni d’arte, musica dalle terrazze panoramiche della città, satira, cinema e fumetti.



A Pisa torna l’Internet Festival, come sempre un caleidoscopio di visioni e suggestioni diverse, che alla decima edizione (1 e 0, come le cifre architrave del calcolo binario dei computer) però si ‘resetta’ e ripensa e se stessa, un po’ per scelta e un po’ per adattarsi all’emergenza da coronavirus ancora in atto con tutte le precauzioni e limitazioni che questa comporta. L’appuntamento è dall’8 all’11 ottobre. Saranno quattro giorni di eventi in città, con dieci diverse location e  fulcro al Centro Congressi “Le Benedettine”, dal vivo e in streaming, per poi proseguire con una coda lunga altri tre mesi via web fino a dicembre.



L’Internet Festival di Pisa anche quest’anno è promosso dalla Regione Toscana, dal Comune di Pisa, da Registro.it e Istituto di informatica e lelematica del Cdr, dall’Università di Pisa, dalla Scuola Superiore Sant’Anna e dalla Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. La progettazione e l’organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana, partecipata dalla Regione. Tutto le informazioni sugli eventi in programma all'indirizzo www.internetfestival.it.

categoria: