Domenica, 9 agosto 2020

Giovani chef in Vetrina, oltre 70 ricette esaltano il lavoro di sei istituti alberghieri




Più di settanta video-ricette realizzate da sei istituti alberghieri toscani. Il risultato dell’iniziativa Giovani chef in Vetrina, ideata dalla regione Toscana per coinvolgere, anche in piena crisi sanitaria da coronavirus Covid-19, gli alunni degli istituti alberghieri, ha dato questo straordinario ed inaspettato risultato. Durante il lockdown, infatti, gli assessorati regionali all’Agricoltura, al Turismo e alla Formazione hanno voluto rilanciare il rapporto con le scuole invitando gli studenti a mettersi alla prova con la cucina e con le tradizioni. Grazie alla collaborazione dei professori che già avevano aderito ai concorsi culinari di Primi di Toscana, è nato questo progetto in cui ragazze e ragazzi, inviando da casa tramite smartphone le loro video-ricette, hanno privilegiato l’uso di ingredienti locali e stagionali mostrando al contempo le varie fasi di preparazione dei cibi del territorio.

Hanno partecipato all’iniziativa gli istituti Marconi di Viareggio, Fanfani Camaiti di Caprese Michelangelo, Foresi di Portoferraio, Martini di Montecatini Terme, Buontalenti di Firenze e Fratelli Pieroni di Barga, che hanno realizzato numerosi piatti tipici, come ad esempio la sportella dell’isola d’Elba, i tortelli di patate del Mugello, la pappa al pomodoro classica o rivisitata.

Giovani chef in Vetrina, oltre a dare visibilità alle pietanze elaborate, ha messo in luce la grande abilità dei ragazzi nella scelta delle materie prime e nella loro trasformazione. In particolare questa attività è servita a far conoscere, tra le promesse della ristorazione, le specialità toscane di nicchia che hanno ricevuto importanti riconoscimenti: Dop, Igp, prodotto agroalimentare tradizionale, filiera corta. Gli studenti hanno cercato, oltre che cucinare, di "riempire lo schermo", con la loro verve e carica comunicativa.