Venerdi, 5 giugno 2020

Coronavirus, lo sport a scuola di 'Compagni di banco' non si ferma




Il Coronavirus non ha fermato il progetto ‘Compagni di banco’, realizzato da Regione Toscana (nell’ambito del progetto GiovaniSì), Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, Università degli Studi di Firenze, Università di Pisa, Coni Toscana e CIP (comitato italiano paralimpico della Toscana).



Scopo del progetto, al quale aderisce circa il 98% delle scuole primarie pubbliche e parificate della Toscana (2.911 classi, quasi 72.000 studenti), è potenziare l’insegnamento dell’educazione fisica nelle classi prima e seconda delle scuole primarie ed al tempo stesso introdurre al lavoro i neolaureati in Scienze motorie, che in qualità di esperti affiancano i normali insegnanti. Nell’attuale anno scolastico 2019/20 gli ‘esperti’ coinvolti sono 312.